Metodologia

Il progetto Frantoio crea una comunità artistica viva e in contatto col mondo ma al tempo stesso sensibile alle necessità e potenzialità dell’individuo e del territorio.

Una struttura che possa collaborare con l’amministrazione comunale, interagire con altre realtà del territorio, valorizzando il lavoro di giovani artisti locali e al tempo stesso uscendo dal provincialismo aprendo delle finestre sul mondo. In prima istanza si riconosce nel Progetto Frantoio la caratteristica fondamentale di tutto il lavoro di Firenza Guidi ed ELAN: la sua identità dialettica nel continuo dialogo tra creazione e sperimentazione: questa fusione produce collaborazione tra individui e culture. Collaborazione dunque intesa come la creazione di comunità “glo-cali” (globali e al tempo stesso fortemente localizzate nel territorio). La scuola permanente e gli stage formativi nascono da impulsi che tendono allo sviluppo delle capacità prima di tutto creative e poi artistiche e professionali di ciascuno. La creatività è uno stato naturale dell’essere, accessibile a tutti. Non è un dono speciale per pochi eletti. La creatività è ciò che ci tiene in contatto con il nostro io piú nascosto: l’immobilità e il silenzio, il riso e il gioco. La sensualità e la gioia. L’intuizione, la fantasia, la visione di un mondo in continuo divenire. É la molla interna che ci tiene in movimento, e in continua evoluzione e cambiamento.